Destiny 2: La recensione della regina delle streghe

Hey! sono Andrea 😊

 

Dopo tanto tempo, saresti perdonato per averlo supposto Destiny 2: La regina delle streghe sarebbe girare le ruote, o costeggiare anni di slancio, ma questo non potrebbe essere più lontano dalla verità. Con questa quarta espansione, l’opera magnum di Bungie raggiunge il suo picco più alto, onorando contemporaneamente il suo passato, preparando la tavola per un anno emozionante e piantando semi narrativi che daranno frutti negli anni a venire.

Nel La regina delle streghei giocatori scoprono che Savathun, uno dei leader dell’Alveare, ha in qualche modo rubato il potere della Luce del Viaggiatore, lo stesso potere che alimenta i personaggi dei giocatori di Destino, i Guardiani. Con questo dono rubato, ora comanda temibili luogotenenti che usano i fantasmi per esercitare poteri basati sulla Luce e tornare in vita quando vengono uccisi, proprio come facciamo noi. Per scoprire cosa è successo e riprendersi la Luce, i Guardiani si dirigeranno verso il mondo del trono di Savathun, un piano contorto nato dalla psiche della dea dell’alveare.

Destiny 2: La regina delle streghe Recensione 2
Destiny 2: La regina delle streghe

La strega della regina la storia è un’epopea considerevole che si basa sul precedente palo della tenda, Oltre la Luce, poiché si scopre che i poteri dell’Oscurità che i Guardiani sbloccati in quella storia sono fondamentali per risolvere il mistero. I giocatori lavoreranno a stretto contatto con Ikora Rey, Eris Morn e un Hive Ghost disertore noto come Fynch mentre districano la rete di Savathun e apprendono verità sconvolgenti nel processo.

Come giocatore di lunga data, ho adorato l’esperienza della campagna. La narrazione non è mai stata più succinta ed espressiva di quanto non lo sia qui. Le trame più vecchie erano rilevanti, gli NPC di lunga data lo erano regalo e integrale, e il terzo atto ha sollevato tutta una pletora di ulteriori domande per il futuro. Se l’esperienza di base non è sufficiente, c’è una nuova variante Leggendaria che può essere giocata dall’inizio e premia coloro che riescono a superarla con equipaggiamento impressionante e ricompense esclusive.

Recensione Monark (PS5)

Ma dopo che la polvere si era posata, ho dovuto chiedermi: cosa sarebbe successo La regina delle streghe somiglia a qualcuno che ha avviato il gioco oggi, per la prima volta?

Ho giocato per la prima volta al Destino serie subito dopo il lancio; L’ho preso insieme alla mia PS4 e da allora è stato un pilastro per me. È un gioco che rispolvero ogni stagione (e per quasi tutti gli eventi Iron Banner), solo per vedere cosa sta succedendo nella storia o sfogarmi. Considero il suo motore il miglior motore FPS disponibile oggi, prendendo il meglio di ciò con cui Bungie ha creato Ciao e facendolo davvero librare con uno sfondo più fantastico.

Destiny 2: La regina delle streghe Recensione 3
Destiny 2: La regina delle streghe

Tuttavia, è stata una strada rocciosa. La tradizione della serie è sempre stata poco raccontata, prima attraverso codici di gioco e dump di testo. Il gameplay è serrato e presenta una grande varietà di nemici e modalità, ma spesso mi chiedo se la maggior parte dei giocatori capisca perché stiamo prendendo parte a questi gloriosi scontri a fuoco. Anche sfogliare le sue inserzioni sulle vetrine dei negozi è fonte di confusione: quale di questi prodotti dal nome ottuso ha un nuovo giocatore bisogno comprare? —e spesso esito a consigliarlo, nonostante quanto lo adori.

“La regina delle streghe è probabilmente la migliore espansione in Destino 2se non l’intera serie.

La regina delle streghe è probabilmente la migliore espansione in Destino 2, se non l’intera serie. Ma ci vorrebbe una lezione di retroscena per aiutare davvero i nuovi arrivati ​​​​a capire i concetti chiave della serie – come Luce, Oscurità, Guardiani, Fantasmi, Il Viaggiatore, ecc. – e a differenza di qualcosa come, diciamo, Final Fantasy XIVnon puoi semplicemente farti strada attraverso tutte le trame precedenti, con metà del Destino 2 esperienza a volta. Il sistema “New Light” aiuta i nuovi arrivati ​​​​al passo con l’attuale linea di base del potere, ma mi chiedo se renda giustizia all’intera narrativa.

Guida dell'anello di Elden: posizioni dei sotterranei della penisola piangente

A parte questa impenetrabilità, una serie di nuove funzionalità e sottili revisioni continuano la missione in corso di Bungie di mantenere il gioco fresco e levigarne gli spigoli.

Destiny 2: La regina delle streghe Recensione 4
Destiny 2: La regina delle streghe

È arrivato un nuovo sistema per la creazione di armi, che consente ai giocatori una versatilità molto maggiore rispetto all’Armeria Nera Abbandonato. I giocatori possono imparare lo “schema” di determinate armi usandole, quindi creare le proprie varianti e scegliere i vantaggi per loro, invece di sperare che la giusta combinazione di caratteristiche cada sull’arma giusta. All’inizio è difficile trovare risorse per questo e sostituisce un tipo di macinazione con un altro, ma è una meccanica divertente che dovrebbe alleviare un po’ di monotonia per i giocatori focalizzati sull’equipaggiamento e potrebbe essere utilizzata per ottenere risultati migliori man mano che l’espansione va avanti.

La prima cosa che i giocatori creeranno sarà un nuovo tipo di arma, il Glaive. È passato del tempo da quando è stato aggiunto un nuovo tipo di arma Destino 2, e uno in mischia. Ero scettico sull’idea di un’arma da mischia in prima persona, ma tutta quella esitazione è scomparsa e, con mia sorpresa, ho equipaggiato la mia per il resto della campagna invece della mia fidata bugia di Felwinter.

Recensione di Zorya: The Celestial Sisters (PC).

I Glaives possono essere usati indefinitamente, indipendentemente dalle munizioni, a differenza delle spade nello slot delle armi Power. Usano anche le munizioni per un potente tiro a distanza, che sono stato felice di trovare incredibilmente utile. Ricaricare il falcione di base richiede molto tempo prima che tu possa rimodellare l’arma con un vantaggio migliore, ma è un commercio equo quando un colpo può abbattere la maggior parte dei nemici normali. Questo pizzico di versatilità e varietà ha grandi ramificazioni in un gioco in cui riproduci i contenuti così tanto.

Destiny 2: La regina delle streghe Recensione 5
Destiny 2: La regina delle streghe

Se usi spesso le sottoclassi Void, ti aspetta una sorpresa La regina delle streghepoiché sono stati rielaborati per adattarsi al modello Stasis introdotto in Oltre la Luce. Questa zona ha avuto bisogno di un rinnovamento per secoli, poiché è sempre stato un menu un po’ ottuso. Tuttavia, come qualcuno che suona l’Arc Warlock il 90% delle volte, mi rimane un po’ di FOMO. Quando le sottoclassi Arc e Solar vengono portate a questo standard, ci dovrebbe essere molta gioia.

Nel complesso, gli NPC dei fornitori sono stati adattati per maggiore chiarezza e semplicità, dandoti un’idea migliore di ciò che sbloccheranno i tuoi engram e così via. I forzieri che cadono dopo gli incontri più importanti in ogni missione della campagna mantengono i moduli di aggiornamento in movimento, rendendo la salita dal livello di potenza 1350 al soft cap a 1500 molto meno dolorosa. La zona ridondante HELM è ancora lì, ma per il resto l’intero gioco ha subito un paio di sottili aggiustamenti che si sommano a una profonda differenza.

Se potessi cambiare una cosa, però, eliminerei gli arbitrari – e per fortuna, relativamente scarsi – puzzle di rune, in cui devi sparare a determinate rune dell’alveare in ordini particolari per sbloccare le porte. Al di là della noia di questa meccanica, viene utilizzata in un’area che visiti più volte, ma cambia tra una visita e l’altra. Sembrava un puzzle fatto a mano, un brufolo su un viso altrimenti notevole.

Destiny 2: La regina delle streghe Recensione 6
Destiny 2: La regina delle streghe

La regina delle streghe deve molto al mondo del trono di Savathun, dove si svolge la stragrande maggioranza della nuova campagna. Questa ambientazione lovecraftiana è uno degli ambienti visivamente più stimolanti e diversificati nella storia del gioco e rapidamente è arrivato in cima alla mia lista di destinazioni preferite. Nato dalla psiche della regina titolare, è un’intersezione affascinante di oscurità e luce (i poteri stessi) e anche la cosa più vicina a un “mondo natale” per l’alveare.

Recensione di Tiny Tina's Wonderlands (PC).

Sono davvero entusiasta di dare un’occhiata a questo gioco settimanalmente per il prossimo futuro, in un modo che non ero mai stato dal lancio del sequel. Destino è sempre stato un ottimo gioco di accompagnamento a qualsiasi titolo principale del giorno potrebbe essere, e con lo standard stabilito da questa espansione, quell’esperienza di check-in settimanale sarà più divertente che mai… almeno per i giocatori affermati.

Se non sei iniziato ma curioso, ti implorerei di fare un po’ di compiti e di dare Destino 2 un colpo giusto. Il gioco si mantiene da solo, sfortunatamente, ma una volta varcato quel cancello, l’esperienza è uno dei migliori sparatutto in prima persona della generazione. Insieme a La regina delle streghesta davvero realizzando il potenziale che i suoi fedeli hanno sempre visto in esso.

[ad_2]

Condivide con tuoi amici! 😋