Punta Cana

Punta Cana è la destinazione più visitata di tutti i Caraibi. Situata ad est della Repubblica Dominicana, bagnate dalle acque dell’Oceano Atlantico e con una temperatura che oscilla da 20ºC in inverno a 32ºC, sono il luogo ideale per trascorrere una buona vacanza.

Punta Cana è costituita dalle zone (da sud a nord) di Cap Cana (Juanillo), Punta Cana, Cabeza de Toro, Bavaro, El Cortecito, Arena Gorda, Macao e Uvero Alto. Oggi Punta Cana è diventata una delle migliori opzioni per chi cerca spiagge perfette, riposo e relax.

L’intera costa di Punta Cana è piena di hotel T.I. (all-inclusive) orientati principalmente alle vacanze in famiglia. Alcuni hotel offrono all’interno delle loro complesse attività, ma la maggior parte delle attività sono focalizzate a soddisfare le esigenze di una vacanza in famiglia. L’eccezione è durante la stagione primaverile, quando gli hotel sono invasi principalmente da gruppi di studenti universitari che arrivano in aereo dal Canada, dagli Stati Uniti e dall’Europa. In questo caso i migliori hotel per questo tipo di turisti sono i complessi alberghieri più grandi, dove ci sono più attività notturne.

Se non vi dispiace perdervi una giornata all-inclusive in hotel, Punta Cana offre anche attività per i più avventurosi. Potete noleggiare un 4×4 e avventurarvi fuori dai resort per scoprire un magnifico mondo di grotte, mangrovie, spiagge deserte con palme da cocco nelle vicine province di Hato Mayor, del Seibo. Potete anche visitare Altos de Chavón, Bayahibe e l’isola Saona, vicino a La Romana. Tutto questo a sole 2 ore dal vostro hotel.

Boca Chica

Luoghi vicini a Punta Cana

La zona di Punta Cana è l’ideale per chi preferisce una vacanza all-inclusive e non ha bisogno di lasciare l’hotel.

La città più vicina, Higuey, è a circa 40 minuti di distanza. Intorno agli hotel troverete solo campi vuoti. Potete passeggiare liberamente lungo la spiaggia senza vedere altro che un progetto di costruzione in corso o l’albergo vicino al vostro.

Il Cortecito, situato tra Punta Cana-Bavaro e Macao, è la cosa più vicina ad esso e la più vicina ad una piccola città. Nelle vicinanze si trova il Parco Manati, con la fauna e la flora della Repubblica Dominicana e la casa di Ponce de Leon vicino a Boca de Yuma, una buona opzione se si vuole mangiare pesce fresco sulla spiaggia. I venditori di artigianato passeggiano sulle spiagge degli hotel che offrono i loro prodotti. Ci sono anche alcuni negozi di souvenir situati sulla spiaggia e si possono fare escursioni da Punta Cana.

Storia di Punta Cana

Gruppo PuntaCana

Nel 1969, un gruppo di investitori americani acquistò un terreno con un’estensione di circa 48 chilometri quadrati di pura giungla nell’estremo est della Repubblica Dominicana. Questa porzione di terreno è quasi rettangolare, di cui circa 10 chilometri costeggiano la riva del mare, con numerose spiagge di sabbia bianca esotica e migliaia di alberi di cocco, anche se senza strade di accesso.

La Romana

Poco dopo, l’imprenditore domenicano Frank R. Rainieri si unì a loro e ebbe l’idea di sviluppare la zona a fini turistici. Sotto la direzione del domenicano Frank R. Rainieri e del nordamericano Theodre W. Kheel, la società Desarrollo Turístico, residencial e industrial, S.A. (CODDETREISA), attualmente GRUPO PUNTACANA, S.A., ha iniziato lo sviluppo della vasta distesa di terreno nel 1971 inaugurando un piccolo hotel conosciuto come Punta Cana Club, che consisteva di 10 cabine con 2 camere da letto, una club house, un piccolo villaggio di dipendenti, una centrale elettrica e una pista d’atterraggio rustica per aerei leggeri. A pieno regime, questo piccolo hotel poteva ospitare 40 persone, ma non ha mai raggiunto il suo massimo, né è stato abbastanza redditizio. Ma ha dimostrato che la proprietà aveva un grande potenziale, il che ha portato alla costruzione del primo hotel di 350 camere nel 1978 da parte del Club Mediterrané a Parigi, in Francia. Va notato che fino al 1981, quando il governo dominicano ha completato la costruzione della prima strada che collega Punta Cana alla rete stradale del paese, ci sono volute 6 ore per arrivare da Higuey, la città più vicina, a Punta Cana. Oggi Punta Cana è a soli 35 minuti da Higuey.

Puerto Plata

 

Questo, tra le altre ragioni, ha accelerato la costruzione dell’aeroporto internazionale di Punta Cana. Dopo una battaglia durata 8 anni e 3 diversi governi, è stata ottenuta l’autorizzazione a costruire quello che sarebbe stato il primo aeroporto internazionale totalmente privato al mondo. La costruzione è iniziata nel 1982 e l’aeroporto ha aperto nel 1984 con il suo primo volo internazionale, un bimotore turboelica da San Juan, Porto Rico.

Dopo il Grupo Puntacana, aziende come la Newco sono arrivate nella zona e hanno acquistato una porzione di terreno dal Grupo Puntacana per realizzare il Club Mediterrané, che ha aperto i battenti nel 1981. Alcuni anni dopo i fratelli Barceló arrivarono nella zona di Bávaro, situata a nord di Punta Cana, dove acquistarono un terreno e iniziarono a costruire alberghi nel 1984, lo stesso anno dell’apertura dell’aeroporto internazionale di Punta Cana. Da quel momento e con l’aiuto dell’aeroporto questa zona ha iniziato un’ascesa accelerata per diventare quella che oggi è la principale destinazione dei Caraibi.

A causa della sua posizione isolata e della mancanza di servizi pubblici forniti dal governo dominicano, il Grupo Puntacana, S.A. ha dovuto risolvere e mantenere da sola tutti i tipi di servizi necessari per le sue operazioni come: strade di accesso, sicurezza, acquedotto, elettricità, raccolta dei rifiuti, smaltimento delle acque reflue, scuola, ecc. Dal 1997 i proprietari del Grupo Puntacana sono Theodre W. Kheel, Frank R. Rainieri, Julio Iglesias e Oscar de la Renta.

Barahona

Origine del nome Punta Cana

Secondo le mappe delle rotte marittime dell’epoca, la proprietà acquistata dal Grupo PuntaCana nel 1969 nella parte orientale del paese si chiamava Punta Borrachón. Frank Rainieri ha capito subito che non era un nome attraente per scopi turistici e commerciali. Così ha deciso di usare Punta Cana, il nome di una zona vicina situata più a sud della proprietà, come nome del primo hotel che hanno costruito, Punta Cana Club.

Spiaggia pubblica Punta Cana

Con l’apertura dell’aeroporto internazionale di Punta Cana, i turisti che arrivavano nella zona hanno capito che stavano arrivando a Punta Cana. Quello che non sapevano era di differenziare, che una volta atterrati, sono stati trasferiti in alberghi situati nelle zone di Bávaro, Macao, Arena Gorda, El Cortecito, Cabeza de Toro e Uvero Alto. Ecco come oggi molti hotel usano il nome Punta Cana insieme ai loro marchi senza essere geograficamente situati a Punta Cana.

Nel tentativo di preservare il nome Punta Cana, alla fine del 2004 il Consiglio di Amministrazione del Grupo Punta Cana ha deciso di fare una differenziazione, facendo di Punta Cana il proprio marchio, facendone una sola parola sempre scritta in maiuscolo. Solo nel caso dell’aeroporto è stato deciso di non utilizzare il marchio per evitare ulteriore confusione tra il marchio e la destinazione.