Scopri ‘Florida Man’: la strana miniserie con Edgar Ramírez che sta conquistando Netflix | RECENSIONE

Il cuore pulsante di “Florida Man”

La nuova miniserie Netflix ideata da Donald Todd, ruota attorno al mistero di un tesoro nascosto e vede come protagonista Edgar Ramírez nel ruolo di Mike Valentine, un ex poliziotto, giocatore d’azzardo e divorziato che si ritrova a monitorare le azioni di Moss Yankov, il figlio di un mafioso deceduto a Filadelfia. Moss, contrariamente al padre, è un personaggio enigmatico che può passare dall’essere minaccioso durante un interrogatorio a commettere errori banali come regalare una collana usata per un anniversario.

La figlia di Adam Sandler stupisce nel suo primo ruolo da protagonista con la frase 'Non sei invitato al mio bat mitzvah!'

Tra i personaggi principali si inserisce Delly West

Interpretata da Abbey Lee, che forma con Mike e Moss un intricato triangolo amoroso. Delly, con la sua bellezza senza fronzoli e le sue decisioni astute, si rivela il collante che tiene insieme la trama. È proprio lei a rivelare il segreto del tesoro: una cassa di monete d’oro abbandonata da una flotta spagnola nel 1715 nella Florida centrale. Da qui parte un’avventura che coinvolgerà tutto il trio in una fuga verso la Florida per cercare il tesoro.

L'ultimo messaggio che Bob Saget ha inviato a sua figlia prima di morire: ecco come l'attore di "Full House" ha detto addio

Il ritorno in Florida diventa un’esperienza contrastante per Mike

Costretto ad affrontare il suo passato e a confrontarsi con suo padre, Sonny Valentine, interpretato da Anthony LaPaglia. Sonny, pur essendo un uomo in pensione che gestisce un bar, si dimostra ancora abile e pronto a unirsi alla caccia al tesoro. La trama si sviluppa su due linee narrative parallele: quella del tormentato Moss che cerca Delly e quella di un gruppo di individui eterogenei alla ricerca delle monete d’oro.

Dall'agricoltura allo spazio: il sorprendente percorso di un emigrato messicano negli Stati Uniti

Nel cuore di “Florida Man” emergono anche dei momenti di debolezza

Come la presenza eccessiva del personaggio di Ketcher, interpretato da Clark Gregg, che finisce per risultare ingiustificato e logorroico. Allo stesso modo, alcune scelte di sceneggiatura compromettono la credibilità della trama, come la lentezza nel momento in cui Moss decide di affrontare la realtà. Tuttavia, la miniserie riesce a creare un’intensa alchimia tra i personaggi principali, mostrando le crepe nelle loro personalità che suscitano empatia nello spettatore, rendendo “Florida Man” una storia coinvolgente e appassionante da seguire.

"Dopo 14 anni, Star Wars finalmente ha l'opportunità di raccontare la storia più importante di Obi-Wan"