Salvato da Ruby: La vera storia dietro il film Netflix della star di The Flash

Dan sogna di entrare nella squadra K-9 Search & Rescue, ma il tempo stringe. È lo stesso per l’energico cane da rifugio Ruby, che è alla sua ultima possibilità dopo diversi tentativi falliti di ricollocarla.

Il destino fa incontrare Dan e Ruby e il loro legame li aiuta a superare la loro sfida più difficile finora. Ma sappiamo cosa state pensando. Un cane adorabile in un film sulla vita reale? Ci si spezzerà il cuore.

Tuttavia, mentre il film potrebbe commuoverti fino alle lacrime, non è perché il cane muore, quindi sei totalmente al sicuro lì. Ma quanto del film è effettivamente basato sulla storia reale di Dan O’Neil?

Salvato da Ruby storia vera

Mentre il film si prende qualche licenza creativa con la storia reale di Dan e Ruby, la loro “storia d’origine” (per così dire) è fedele a ciò che è realmente accaduto.

È morto l'attore di La Casa di Carta, conosciuto come il 'padre di Rìo'

Ruby è stata adottata da cinque famiglie nella vita reale, ma ognuna di loro l’ha restituita. Fu grazie agli sforzi della volontaria del rifugio Patricia Inman (interpretata da Camille Sullivan nel film) che Ruby non fu soppressa.

“Era una testa di rapa”, ha detto la Inman al Miami Herald. “Saltava e mordeva il guinzaglio. Non voleva sedersi o sdraiarsi. Non smetteva mai di muoversi. Era speciale e aveva bisogno di una persona speciale”.

Come vediamo nel film, quella “persona speciale” si è rivelata essere Dan O’Neil, che aveva fatto dei provini per l’unità K9 per anni senza successo. Senza i soldi per comprare un cane, adotta Ruby e inizia ad addestrarla per unirsi all’unità K9.

La realtà era leggermente diversa perché Inman stava lavorando con la Rhode Island Society for the Prevention of Cruelty to Animals (RISPCA) per correggere il comportamento di Ruby. L’investigatore della RISPCA Joseph Warzycha (non presente nel film) vide il suo potenziale e chiese a Matt Zarrella (interpretato da Scott Wolf nel film) di valutare Ruby.

"Questa donna è fuori dalla mia portata": è così che è iniziata l'intensa relazione di Victoria Ruffo con Eugenio Derbez

Come risultato, Zarrella ha pensato che Ruby e Dan avrebbero fatto una buona squadra, così li ha accoppiati piuttosto che essere un incontro casuale come nel film (via The Providence Journal).

È vero che Dan ha lavorato con Ruby per addestrarla ad essere pronta per il test K9, e lei ha finito per superarlo come prima della classe. Ruby è diventata un poliziotto statale certificato con la Rhode Island State Police nel 2012.

La cosa più notevole, però, è che il grande finale di Rescued by Ruby, dove Ruby aiuta a trovare un ragazzo scomparso che poi si scopre essere il figlio di Patricia Inman, è qualcosa che è realmente accaduto.

Scropri dove stata girata la serie di Netflix 'Feria'

Il film aggiunge alcuni elementi creativi, come la fuga di Ruby da Dan, e sposta anche la linea temporale in avanti, poco dopo l’addestramento di Ruby. Nella vita reale, l’incidente è avvenuto nel 2017, cinque anni dopo il lavoro di Dan e Ruby con l’unità K9.

Tuttavia, tutto il resto si svolge nel film come nella realtà. Ruby ha trovato il ragazzo in un burrone e con la radio e il GPS di Dan fuori portata, è stato l’abbaiare di Ruby a portare tutti gli altri sulla scena. Una volta che il ragazzo era al sicuro, Dan e Ruby si sono riuniti a sorpresa con l’operatore del rifugio che aveva salvato la vita di Ruby.

“Ho detto, ‘Pat, questo era il suo ringraziamento per averle salvato la vita – ha salvato la vita di tuo figlio’. Ed entrambi abbiamo iniziato a piangere”, ha detto O’Neil al Miami Herald, e Inman ha aggiunto: “Ero così grato. Ero fuori di me e sopraffatto. Tante cose dovevano andare al loro posto perché questo accadesse nel modo in cui è accaduto. L’universo funziona in modi misteriosi”.

Meglio di Maluma": ecco come si vede"Pedro, El Escamoso" dopo aver subito un ringiovanimento del viso.

Il salvataggio ha portato Ruby ad essere nominata cane da ricerca e salvataggio dell’anno dell’American Humane Hero Dog nel 2018. Come si dice nei titoli di coda, Dan e Ruby stanno ancora lavorando insieme fino ad oggi, con Dan che ora supervisiona un’unità K9 di 18 cani presso la polizia di stato del Rhode Island.

“Non c’è una fine in vista per lei. Può ancora correre per ore e ore. È semplicemente incredibile. Non vuole arrendersi”, ha detto O’Neil a People. “È questa piccola bastarda che ancora oggi spacca i culi”.