Netflix limiterebbe l’uso di password condivise

Il colosso americano dello streaming Netflix, da sempre permissivo quando si tratta di condividere le password dei suoi utenti, potrebbe essere in procinto di cambiare posizione, secondo diversi media americani.

I clienti della piattaforma hanno ricevuto un messaggio di avviso questa settimana per verificare che vivessero nello stesso posto del proprietario dell’account.

"Il ritorno di Gong Yoo nella seconda stagione di Squid Game rende molto più emozionante una trama dimenticata"

Per essere sicuro di ciò, Netflix si offre di inviare un codice tramite e-mail o messaggio di testo. In caso contrario, l’utente è invitato a registrarsi gratuitamente per un periodo di 30 giorni.

“Questo test serve a garantire che le persone che utilizzano account Netflix siano autorizzate a farlo”, ha detto un portavoce dell’azienda in una dichiarazione inviata a diversi media statunitensi, incluso il sito specializzato The Streamable, che lo ha rivelato per la prima volta..

"Gli spettatori non hanno notato la battuta di Jimmy in Better Call Saul che lo ha reso il pericolo"

Un terzo degli utenti condivide le proprie password

Secondo un sondaggio condotto a febbraio 2020 dalla società di consulenza Magid, un terzo degli utenti di servizi di streaming come Netflix condivide le proprie password con persone che non vivono con loro.

Questa pratica è stata a lungo tollerata da Netflix, nonostante sia ufficialmente vietata dalla politica aziendale della California.

Danni intestinali e amputazione: rivelato lo stato dell'attore de "La Casa de las Flores" dopo la trombosi

L’azienda ha consolidato la sua posizione di numero uno nello streaming video a pagamento alla fine del 2020, superando per la prima volta i 200 milioni in tutto il mondo.

La sua base di utenti è cresciuta notevolmente a causa della pandemia e dei blocchi di covid-19.