Minuti prima di morire: questa è stata l’ultima chiamata di Naya Rivera con sua madre

Questa settimana segna 1 anno dalla morte dell’attrice  Naya Rivera, che è diventata famosa in tutto il mondo grazie al suo ruolo di Santana nella serie musicale ” Glee “. 

Negli Stati Uniti diversi programmi hanno dedicato spazi al ricordo di Naya, invitando anche i propri parenti a conoscere maggiori dettagli su come hanno vissuto questi mesi senza l’attrice. 

In un’intervista per il programma “Good Morning America” ​​di giovedì 8 luglio, la madre di Rivera, Yolanda Previtire, ha rivelato che pochi minuti prima della morte della figlia, morta annegata in un lago, ha parlato con lei tramite videochiamata.

Il pubblico ha continuato a cantare: Questa è stata la caduta di Bad Bunny in pieno concerto


Ho perso due delle sue chiamate FaceTime e l’ho chiamata, abbiamo avuto una bellissima conversazione. Il sole le baciava il viso ed era bellissima. Indossava un bellissimo costume da bagno bianco e sembrava raggiante”, ha ricordato Yolanda.

Una conversazione di cui è grato fino ad oggi, poiché è stato in grado di prendere screenshot della conversazione e quindi essere in grado di identificare il settore in cui si trovavano sua figlia e suo nipote. Queste immagini sono state utilizzate dai corpi di soccorso per localizzare il corpo di Naya.

Chi è il fidanzato dell'ex moglie di Marc Anthony?: Shannon de Lima è innamorata di questo famoso attore


Un anno senza Naya

Yolanda ha confessato che attualmente sente ” l’ energia di Naya che mi dice costantemente: ‘Mamma, sii felice, non piangere, sto bene. Vai a prendere Josey (suo nipote). Divertiti’. E sento che viene da lei.” 

Uno dei suoi più grandi desideri è che le persone prendano l’eredità di sua figlia per insegnare ” alla gente ad amare, se qualcosa non va bene, cerchi di aggiustarlo o parlarne. E vivi la vita. Dio ti ha dato una vita. Ama chi sei perché non hai altra vita.”

Don’t Look Up: Personaggi, sinossi e finale spiegato


Ma non tutto è stato facile in questi mesi, né per lei né per il resto della famiglia. Ha rivelato che il suo motore principale per continuare a vivere è il figlio di Naya, anche se rivela che ci sono momenti in cui la tristezza crede che non sarà in grado di sopportarlo.

Trapelata la scena post-crediti di Obi-Wan Kenobi, la nuova serie di Star Wars

“A volte abbiamo paura che il dolore sia così intenso che temiamo per noi stessi, perché questo è difficile”, ha concluso.