Madame Web: quando l’impensabile diventa possibile grazie a un tocco di umorismo | RECENSIONE

Recensione di “Madame Webb”

Con un budget medio di 100 milioni di dollari, il regista S. J. Clarkson si è trovato ad affrontare una sfida imponente con il film “Madame Webb”. Con un cast che includeva talenti come Isabela Merced e Dakota Johnson, le aspettative erano alte, ma il personaggio stesso di Madame Webb non era noto al grande pubblico. La premiere del film ha confermato i timori dei fan, che temevano che un ragno sensitivo potesse essere un ostacolo troppo grande per la Sony Pictures dopo i successi di “Morbius” e “Venom”.

La serie Netflix "Palpito", finale spiegato

Trama di “Madame Webb”

La trama di “Madame Webb” ruota intorno a Cassandra Webb, interpretata da Dakota Johnson, una paramedica che scopre di avere poteri di sensitività legati al passato di sua madre. Incontriamo anche altri personaggi aracnidi come Ezekiel Sims, interpretato da Tahar Rahim, ma non mancano i conflitti e le minacce. La sinossi del film introduce una serie di eroine enigmatiche della Marvel, ma il modo in cui vengono presentate nel film lascia a desiderare. Il regista S. J. Clarkson si è concentrato su una trama piena di dialoghi forzati e azioni impulsiva, che ha reso difficile coinvolgersi emotivamente nei personaggi.

Ricky Martin pubblica una foto dal bagno della sua villa e i fan impazziscono

Critiche e valutazioni

La scelta di ambientare parte del film in Perù ha generato delle critiche, poiché alcune scene risultano poco convincenti e distaccate dalla trama principale. Anche se gli effetti speciali cercano di aggiungere fascino al film, non sempre riescono a integrarsi in modo fluido. Dakota Johnson dà il massimo nella sua interpretazione di Madame Webb, riuscendo a portare un tocco di umorismo naturale al personaggio. Tuttavia, la mancanza di coerenza nella sceneggiatura e nella caratterizzazione dei personaggi mette in difficoltà il cast, rendendo difficile per il pubblico immergersi completamente nella storia.

Recensione X (2022) •

Critica al personaggio di Ezekiel Sims

Il grande nemico di Madame Webb, Ezekiel Sims, non riesce a imporsi come un antagonista credibile. Le sue motivazioni appaiono semplicistiche e poco sviluppate, lasciando poco spazio per la suspense e la tensione. Nonostante gli sforzi del cast e degli effetti speciali, “Madame Webb” pecca nella coerenza della trama e nella caratterizzazione dei personaggi, risultando un film che non riesce a valorizzare appieno il potenziale delle sue componenti.

10 Migliori aggiornamenti del bancone da lavoro per amici da ottenere in Palworld