“Le 18 puntate di Slow Horses, classificate e valutate”

Slow Horses è uno dei migliori thriller spionistici in TV, con pochi episodi deludenti.Tuttavia, nonostante il suo successo, alcuni sono ancora migliori degli altri.

Dal suo debutto nel 2022, Slow Horses è stato acclamato come uno dei migliori thriller spionistici in TV, con tutti e 18 gli episodi che hanno ricevuto apprezzamenti.

Data la costante qualità e il ritmo della narrazione, classificare tutti gli episodi di Slow Horses è molto meno semplice rispetto ad altre serie che potrebbero avere cali di qualità stagione dopo stagione.

Tuttavia, mentre ogni episodio di Slow Horses ha i suoi meriti, alcuni si distinguono più degli altri.

Ogni stagione di Slow Horses racconta una storia indipendente basata su una delle serie di libri di Mick Herron. Nella prima stagione viene presentata la squadra che porta il suo stesso nome, basata in un ramo trascurato del MI5, i cui membri hanno subito disgrazie in diverse occasioni nel corso delle loro mansioni.

Nel corso di tre stagioni, la squadra si trova coinvolta in varie trame di alto livello, tra cui un piano di rapimento di nazionalisti bianchi andato storto (stagione 1), una rete clandestina di agenti russi dormienti (stagione 2) e un team operativo fuorilegge determinato a rivelare segreti governativi (stagione 3).

"La sorprendente trasformazione di Jack Harkness in The Face of Boe in Doctor Who"

Ogni storia contiene momenti memorabili, contribuendo tutti al successo di Slow Horses.

Nonostante sia l’episodio di Slow Horses meno apprezzato, “Last Stop” è comunque una molto coinvolgente introduzione alla seconda stagione dello spettacolo.

Impostando molti dei principali punti della trama, l’episodio si apre con una sequenza avvincente in cui Dickie Bow insegue un uomo misterioso su un treno, per poi morire misteriosamente di infarto qualche ora dopo.

L’indagine di Jackson Lamb sulla sua morte mette in moto l’intera narrazione, portando al mozzafiato climax della seconda stagione.

Tuttavia, l’episodio inevitabilmente soffre per dover preparare le situazioni e i principali personaggi, influendo sul ritmo generale.

Sebbene la seconda stagione di Slow Horses si concluda in modo avvincente, la storia più complicata degli agenti russi dormienti e degli incontri segreti tra il MI5 e i leader russi la rende più intricata rispetto all’approccio più semplice della prima stagione.

Guida al cast e ai personaggi di "Zorro (2024)" - Tutto quello che devi sapere!

Alla fine, la storia ripaga ampiamente.

Tuttavia, come la seconda stagione, l’episodio 1, “From Upshott With Love”, soffre leggermente per dover preparare così tanti fili narrativi.

La missione di River nella campagna inglese, l’indagine di Lamb e la missione secondaria di Min e Harper occupano molto tempo sullo schermo, e molti fili si risolveranno solo negli episodi successivi.

Gran parte del successo di Slow Horses è dovuto ai suoi personaggi.

Nonostante la mancanza di azione degli episodi successivi, “Work Drinks” della prima stagione aggiunge ancora più profondità e colore al cast dopo la promettente situazione dell’episodio 1.

Il secondo episodio dello spettacolo stabilisce la doppiezza di Taverner, rende immediatamente simpatici Min e Louisa e mette in evidenza la contemporanea ingenuità di River e il suo senso d’onore.

Tutto questo non solo rende il finale della prima stagione di Slow Horses più impattante, ma prepara i personaggi per le loro evoluzioni individuali nel corso dello spettacolo.

Il leggendario Ghost Rider del MCU si materializza in una straordinaria opera d'arte Marvel!

Come “Work Drinks”, “Failure’s Contagious” è una lezione magistrale di sviluppo dei personaggi.

Dopo una coinvolgente sequenza di apertura ambientata all’aeroporto di Stansted, l’episodio non solo dà vita agli angusti spazi di Slough House, ma introduce anche l’inimitabile Jackson Lamb, stabilendolo immediatamente come un personaggio senza tempo.

Anche se l’episodio è principalmente dedicato all’introduzione, momenti come l’operazione di addestramento fallita di River e la rivelazione drammatica che è in corso un attentato terroristico di rapimento, rendono l’episodio 1 della stagione 1 un ottimo assaggio di ciò che seguirà nel resto della serie.

Una delle grandi forze di Slow Horses è la sua capacità di sorprendere il pubblico con colpi di scena inaspettati e morti di personaggi.

“Drinking Games” soddisfa entrambi questi aspetti.

Mentre i primi passi di River nell’indagine sul mistero delle cicale sono un po’ tranquilli, l’episodio compensa ampiamente con la morte shock di Min e la cena tesa di River con un assassino.

Come altri episodi dei primi tempi della seconda stagione, l’episodio 3 deve ancora affrontare molte trame narrative.

Rissa al bar di Yellowstone: Cosa ha detto Hailey a Beth?

Tuttavia, in questo punto della storia, le cose iniziano a collegarsi in modo da coinvolgere sempre di più lo spettatore.

A differenza degli episodi di apertura precedenti, l’episodio 1 della terza stagione di Slow Horses non deve fare molto in termini di sviluppo dei personaggi, poiché i principali protagonisti di Slough House sono già stabiliti.

Invece, “Strange Games” presenta una sequenza d’apertura emozionante ambientata a Istanbul, che si conclude con un omicidio che stabilisce immediatamente l’entità dei rischi per l’intera stagione.

Anche il finale dell’episodio, con Standish rapito minacciato con una pistola, significa che la terza stagione ha un ritmo molto più veloce rispetto alle puntate precedenti, stabilendo il tono per ciò che segue.

Dopo la preparazione dei primi episodi, gli episodi 3 e 4 della stagione 1 di Slow Horses sono dove la serie diventa un thriller mozzafiato.

Dopo le rivelazioni dell’episodio 3, “Visiting Hours” continua l’azione, con i membri di Slough House costretti a ..