La figlia di Luis Miguel esplode contro la serie Netflix: “Hanno violato la mia privacy”

La serie biografica di Luis Miguel su Netflix continua a generare polemiche anche dopo la fine della seconda stagione. Ora è la stessa Michelle Salas, la figlia del cantante, che è esplosa e ha inviato un forte messaggio di rifiuto di come la sua vita è stata ritratta nella fiction.

La modella 31enne, cresciuta lontana dal padre, ha parlato attraverso un lungo testo nelle sue “storie” di Instagram per criticare duramente la vicenda: “Hanno violato la mia privacy”.


Michelle Salas si unisce così agli altri artisti che hanno rifiutato il modo in cui sono stati trattati nella trama, come Patricia Manterola e sua madre, Stephanie Salas.

Ecco come la figlia di Luis Miguel ha mostrato il suo rifiuto della serie

La giovane influencer ha principalmente chiarito che non ha mai permesso l’uso della sua immagine nella storia, che non è stata nemmeno consultata, nĂ© sapeva che sarebbe diventata uno dei personaggi principali del dramma biografico del padre.

“Ma devo dire che trovo davvero inutile, irrispettoso e sfortunato il modo in cui la produzione decide di trattare una donna, sua figlia, per concludere questo capitolo della sua storia. Sessualizzandola esplicitamente a 19 anni e violando la sua intimità, ha criticato aspramente Michelle.


La figlia di Luis Miguel ha insistito sul fatto che ha sempre mantenuto una vita discreta, ma data l’entitĂ  del problema e come influisce sulla sua vita privata, ha sentito il bisogno di parlare. Ha confessato che sebbene sia abituata alle voci e alle invenzioni sulla sua persona, è qualcosa che a volte trova difficile portare.

La madre di Michelle Salas la sostiene

Da parte sua, Stephanie Salas, la madre di Michelle, si è prontamente schierata in difesa della figlia e della sua famiglia, ed ha espresso il suo fermo sostegno in un audio che ha postato sul suo account Instagram, accompagnato da una foto delle sue due figlie.

“Oggi, come madre, sostengo profondamente le parole sincere e dolorose che sono uscite dal cuore di mia figlia, in difesa della sua persona”, dice Salas, che ha avuto una relazione fugace con “El Sol de MĂ©xico”.

Ha aggiunto di considerare “riprovevole, inutile e di cattivo gusto”, il modo in cui l’immagine è stata ritratta dai creativi e da coloro che sono coinvolti nella seconda stagione della bioserie del cantante.

“Spero che si rendano conto di aver toccato fibre molto sensibili, sconfinando e attaccando personalmente la dignitĂ , il rispetto e l’integritĂ  che mia figlia Michelle Salas, come donna, merita”, ha insistito.


"Hello, Peter": svela il primo trailer di Spider-Man: No Way Home con la presenza del Multiverso