La cifra multimilionaria che Luis Miguel ha guadagnato con la sua serie Netflix e lo ha aiutato a pagare i debiti

Luis Miguel ha sempre evitato il sensazionalismo di telecamere e giornalisti riguardo alla sua vita privata. Ecco perché è stato sorprendente che abbia autorizzato la produzione della sua serie autobiografica su Netflix. Tuttavia, un’elevata somma di denaro (5 milioni di dollari) è stata la ragione che lo ha convinto nel 2018 a raccontare i suoi segreti più intimi.

Per quel prezzo, dettagli mai raccontati prima della vita dell’artista potevano essere rivelati: una storia tragica che racconta una vita di problemi familiari, eccessi e segreti romantici che sono stati condivisi con il permesso multimilionario del “Sol de México”.

La serie ha avuto come protagonista l’attore messicano Diego Boneta e si è svolta in 13 episodi. Dopo la prima, l’artista e Netflix hanno realizzato enormi profitti, poiché “Luis Miguel: La serie” è diventato uno dei contenuti in streaming più visti in America Latina.

La seconda stagione è in arrivo

La seconda stagione della serie è molto attesa dai fan di Luis Miguel. La produzione ha dovuto essere ritardata per motivi legati alla pandemia Covid-19, ma si prevede che raggiungerà Netflix entro l’ultimo trimestre dell’anno.

Secondo alcuni media nordamericani, la trama si svolgerà in due linee temporali. È noto che uno di loro esplorerà i primi tentativi del cantante di stabilizzare la sua vita familiare e professionale.

Inoltre, la prossima stagione includerà episodi in cui apparirà sua figlia Michelle Salas, che sarà interpretata rispettivamente da due diverse attrici in due diverse fasi.

Ha aiutato Luis Miguel a uscire dai debiti

Secondo le versioni di stampa, la produzione della bioserie ha aumentato il capitale di “Luismi” dopo che si è saputo che il cantante stava attraversando una grave crisi finanziaria.

L’uomo d’affari e amico di Luis Miguel, Carlos Bremer, era incaricato di condurre le trattative con Netflix. Ha detto che per la prossima stagione prevede di raddoppiare l’importo da 5 a 10 milioni di dollari.

“È meglio che aprano i loro portafogli perché per vincere devi pagare. Se fossi in lui (Luis Miguel), non accetterei meno di 10 milioni di dollari. Lo hanno pagato più di 5 milioni di dollari per la prima stagione”, Bremer disse allora.

Non si conosce il tipo esatto di crisi che ha attraversato il cantante messicano, perché secondo il portale Celebrity Networth, che calcola i guadagni netti degli artisti, l’interprete de “La Inconditional” ha a disposizione 180 milioni di dollari.

"Spingi da parte, Professor X: Il nuovo membro degli X-Men è ora il più potente psichico"