“È un’ingiustizia e mi fa male”: Andrea Valdiri sulla condanna dell’Epa Colombia

L’influencer, che è diventata amica intima di Daneidy Barrera, ha inviato molta forza alla donna d’affari e ha detto che è stato ingiusto nei suoi confronti.

La condanna a 63 mesi di prigione per Epa Colombia è stata l’argomento di questo giovedì sui social media.

La decisione arriva dopo che la donna è stata accusata dalla Procura nel novembre 2019 per vandalismo in una stazione Transmilenio a Bogotá.

Epa Colombia: la condanna a 63 mesi di carcere per vandalismo

Detto questo, centinaia di fan e celebrità hanno parato, manifestando il loro disaccordo con la decisione presa dalle autorità contro Daneidy Barrera, che oltre a non ricorrere agli arresti domiciliari non sarà in grado di esercitare la sua posizione come un influencer o Youtuber, per la stessa durata della sentenza principale e pagherà anche una multa di 492 salari minimi.

Tra le tante reazioni che hanno inondato le reti, una delle più attese è stata quella di Andrea Valdiri, molto vicino a Epa negli ultimi mesi, che ha partecipato alla grande festa di compleanno a Barranquilla.

Attraverso diverse storie su Instagram, Andrea ha trasmesso molta forza alla donna d’affari e ha detto che era ingiusto per lei perché era una delle poche persone che hanno la capacità di rendere pubblici i suoi errori e correggerli.


“Non ho intenzione di interferire nella vita di nessuno, ma voglio dare la mia opinione perché la conosco, perché so che bel cuore ha, perché è passata attraverso un processo, perché è migliorata, perché ha ottenuto qualcosa di positivo dal negativo. Sto parlando di Epa”, ha esordito Valdiri in un video.

Ha aggiunto che “una ragazza che si è impegnata, che ha riconosciuto i suoi errori, poche persone lo fanno. Tu hai sbagliato, io ho sbagliato e l’importante è migliorare e cambiare. Ditemi cosa è più assertivo, mettere questa povera ragazza calva in prigione o che serva da esempio a tanti giovani di quartieri vulnerabili, che dal negativo ha preso qualcosa di positivo, che si è impegnata, che ha aiutato. Quindi, amori miei, per me questa è un’ingiustizia e la verità mi fa male”.

Il video per il quale Epa Colombia è stata condannata a 5 anni di carcere

“Oggi ti dico, mia bella regina, che noi tutti ti sosteniamo, ti incoraggio che chi è con Dio, è con Dio. Quindi sii forte”, ha sottolineato Andrea.

Vale la pena ricordare che poche ore fa l’Epa ha parlato con un messaggio emotivo sulle sue reti. “Tutto andrà bene. Ripeto queste parole a me stessa più e più volte come una sorta di preghiera, riconoscendo e accettando che sono umana, che faccio errori, che a volte cado e non voglio rialzarmi, che ci sono giorni in cui non voglio conoscere il mondo e che il mondo non mi conosce”, ha detto.

Finora non si sa quando Daneidy dovrà andare a scontare la sua pena, né maggiori dettagli su ciò che le autorità detteranno, tuttavia i suoi fan continuano a sostenerla nelle reti.