Disney+ impedisce la condivisione delle password: ecco cosa devi sapere!

Una mossa epocale è stata compiuta da Netflix all’inizio dell’anno scorso quando ha annunciato restrizioni sulle condivisioni di account all’interno delle case. Questa decisione ha avuto un impatto significativo sull’intero settore dello streaming, portando alla promulgazione di misure simili da parte di altri grandi attori come Disney+. Con oltre 111,3 milioni di account attivi al giorno d’oggi, Disney+ ha deciso di unirsi alla mossa dopo aver registrato un calo significativo degli abbonati nel suo ultimo anno fiscale.

"Songbirds & Snakes": Le sorprendenti rivelazioni sulla crudeltà celata nei film di Hunger Games

Il colosso dell’intrattenimento Disney+, con le sue pièce da novanta Marvel, Star Wars, National Geographic e Pixar, ha visto una crescita nei prezzi dei suoi servizi nel corso dell’ultimo anno. Questa decisione ha costretto gli utenti a destreggiarsi tra un costo maggiore e la necessità di fruire dei contenuti esclusivi offerti dalla piattaforma. Nonostante abbia perso 1,3 milioni di abbonati nel quarto trimestre del 2023, Disney+ resta ottimista riguardo al futuro, puntando a un obiettivo ambizioso di raggiungere più di 6 milioni di nuovi abbonati nei prossimi mesi.

Film Colombiano "Lavaperros" su Netflix dal 4 Marzo | Trailer Ufficiale e Trama

Per superare le sfide e mantenere la competitività nel mercato dello streaming, Disney+ ha adottato una nuova strategia: la limitazione degli account condivisi. Questa mossa, intrapresa con l’obiettivo di incrementare il numero di abbonati nel corso del 2024, ha avuto il suo avvio negli Stati Uniti con la diffusione di nuovi termini e condizioni via e-mail agli utenti. Gli utenti sono stati informati che non potranno più accedere al servizio se utilizzano i propri account da un IP diverso da quello di casa, un cambiamento radicale rispetto al passato in cui la condivisione di password era pratica comune durante il picco della pandemia.

"Jules": la struggente storia di un alieno che ci parla di solitudine e di empatia - Il racconto da non perdere!

La missione di Disney+ di regolare l’utilizzo degli account condivisi si pone come un’azione volta a garantire un’esperienza di visione più equa e rispettosa. Coloro che tentano di accedere al servizio al di fuori del proprio nucleo domestico potrebbero presto trovarsi già ad affrontare le prime restrizioni imposte, mentre gli abbonati più longevi si troveranno di fronte a un cambiamento netto a partire dal 14 marzo, come riportato da The Verge. Questa strategia segna una svolta nella gestione degli account e potrebbe avere un impatto significativo non solo sugli utenti esistenti ma anche sui futuri abbonati che dovranno adeguarsi a una maggiore vigilanza sulla condivisione dei propri accessi.

"Bridgerton", stagione 3: Tutte le novità sulla data di uscita e i titoli degli episodi!