Daniella Álvarez sorprende con una danza audace e la “flessibilità” della sua nuova gamba

L’ex Miss Colombia Daniella Álvarez continua a prendere con umorismo la sua nuova condizione fisica, sette mesi dopo l’amputazione della gamba sinistra. “Mai in vita mia ho avuto una gamba flessibile come questa”, ha scritto il modello Barranquilla.


In un recente post sul suo account Instagram, l’influencer ha posato sul bordo di una piscina in costume da bagno rosa e con la protesi completamente rialzata. Era molto sorridente.

“Perfetto”; “Mi ispiri; voglio andare avanti e studiare. Vedere la tua energia mi motiva molto”; “Un sacco di forza. Sei un guerriero per la vita!”, Scrivevano i suoi fans.


È così che ha ballato Daniella Álvarez

In un’altra pubblicazione, la partecipante di Miss Universo 2012 è stata incoraggiata a ballare al ritmo del genere urbano, insieme alla sua fisioterapista Camila Escudero e alla costumista Manuelita Duque.


La coreografia è stata condivisa con i suoi 3,4 milioni di follower. “L’importante è divertirsi! Alla fine mi sono quasi tolto il collo dal mio ‘fisioterapista’ per aver perso l’equilibrio”, ha scritto, mentre viene osservato nel video mentre condivide ridendo con i suoi compagni di ballo.


Daniella Álvarez è stata fonte d’ispirazione per molti fan, perché da quando ha subito l’amputazione è stata inarrestabile. Non solo ha eccelso nella danza, ma anche in altre attività come le immersioni, il ciclismo e le passeggiate sulla spiaggia.


Dedizione alla gamba

Il 27 gennaio 2021, la conduttrice ha anche dedicato un messaggio alla sua gamba amputata, mentre è apparsa in due istantanee adagiata su un giardino, con la protesi che l’ha aiutata a camminare da dicembre 2020.

“Cara gamba sinistra, 7 mesi fa mi sei stata improvvisamente strappata, ma voglio che tu sappia che sto bene. Mi hai dato 32 anni unici di vita per ballare, correre, andare in bicicletta, giocare con i miei fratelli, aiutare i miei nonni… “faceva parte del messaggio emotivo dell’ex regina di bellezza.


Ecco i protagonisti di "Ritorno al futuro" 36 anni dopo la prima del film