Com’era la nonna di Luis Miguel?

La seconda stagione della serie sulla vita del cantante messicano sembra avere un nuovo nemico ed è ancora un membro della famiglia di El Sol

 

Fin dal suo inizio, Luis Miguel, la serie ha presentato Luis Rey, il padre del cantante, come il principale cattivo della storia. E ora che la seconda stagione ha debuttato, molti si chiedevano chi avrebbe riempito il vuoto lasciato dal suo antagonista; la risposta sembra essere Matilde, la nonna di Luis Miguel.

"Sarà peggio, così possono imparare": Anuel AA dice che seguirà l'esempio di Will Smith se scherzano con la sua ragazza Yailín

Gli ultimi episodi della produzione Netflix hanno mostrato come la madre di Luis Rey abbia cercato di avvicinarsi sempre di più al fratello minore del cantante, con l’obiettivo di farlo diventare una star, cosa che Luis Miguel vuole impedire a tutti i costi e nell’ultimo episodio della serie è stato rivelato che Matilde potrebbe persino cercare un’azione legale per ottenerlo.

Matilde Sánchez Repiso era il vero nome della donna, che nella vita reale morì solo un anno dopo suo figlio. Aveva tre figli e fu lei a dare impulso alla carriera di Luis Rey quando si rese conto del talento musicale di suo figlio.

I Miei Eroi dell'Accademia: Ogni Eroe e Nemico che è Morto nella Stagione Finale del Sesto Capitolo

Secondo il libro Luis Miguel: La historia scritto da Javier León Herrera e Juan Manuel Navarro, Matilde aveva la piena responsabilità della sua famiglia dopo che suo marito, Rafael Gallego, ebbe un incidente.

Della donna si sa poco, ma il libro di León Herrera rivela che aveva un cattivo rapporto con Marcela Basteri, perché ogni volta che la madre di El Sol aveva una discussione con il marito, lui difendeva sua madre e addirittura umiliava Marcela per questo.

"Ho sbagliato... mi vergogno": Will Smith si scusa con Chris Rock dopo averlo battuto agli Oscar

[amazon box=”B000BP86NW, B000005TRX, B00004YNE4″ template=”list”]

Morì all’età di 77 anni nel 1993 e si dice che fu sepolta con l’urna di suo figlio all’altezza del petto. Nello stesso libro della storia del cantante si dice che Matilde fu complice di suo figlio nella scomparsa di Basteri e per questo il cantante de “La Incondicional” troncò ogni legame con la sua famiglia paterna e rinunciò persino a pagare la manutenzione del cimitero dove erano sepolti i suoi nonni. Nel 2010 il rappresentante legale di Luis Miguel in Spagna lo cercò per risolvere il problema, ma non riuscì ad avvicinarsi al cantante.

La prima foto dei protagonisti di "Pasión de Gavilanes 2" sul set: ecco come appaiono ora Mario Cimarro e Danna García