L’origine di San Valentino: la vera storia di San Valentino

Questo 14 febbraio si celebra di nuovo il “San Valentino”, noto anche come “San Valentino”, tuttavia, pochissimi conoscono la vera storia dietro questa data così celebrata dalle coppie di tutto il mondo.

La festa dei Lupercalia o la straziante storia del martire Valentino, sono stati uno dei momenti trascendenti in cui si è trattato di tornare a raccontare la storia del giorno dell’amore.

Una storia cruenta?

Questa festa che si è svolta dal 3 al 15 febbraio, in onore di Luperca, una lupa che, secondo la mitologia romana, allattò e accudì i gemelli Romolo e Remo, che sarebbero stati i fondatori di Roma, è il motivo per cui la celebrazione aveva lo scopo di stimolare la fertilità delle donne.

Pamela Anderson chiede il divorzio dal suo quinto marito: è durata solo 13 mesi sposata

A questa festa, uomini e donne si sono spogliati nudi e poi si sono ubriacati. I partecipanti uccidevano capre e cani per bagnare nel loro sangue gli uomini che, una volta intrisi di sangue, frustavano le donne per garantirne la fertilità. Dopo questa pratica inquietante, le donne sono state attirate a dormire con gli ospiti di questa festa.

Il turno di San Valentino

La Chiesa cattolica non era d’accordo con questa celebrazione e per sradicarla papa Gelasio I trasformò tale festa in cattolicesimo dal 14 febbraio 494 d.C., ma per essere accettata doveva avere una figura che la rappresentasse. . Così scelse San Valentino, commemorando quel giorno come festa ufficiale.

La Quinta Sinfonia di Beethoven magnificamente eseguita dai giovani attraverso le percussioni del corpo

Secondo la tradizione, San Valentino era un sacerdote che sfidò gli ordini dell’imperatore romano Claudio Aurelius Marcus Gothicus o (Claudius II), il quale aveva vietato la celebrazione dei matrimoni ai giovani, perché secondo lui uomini celibi senza famiglia e con meno legami erano i migliori soldati.

Questo sacerdote ritenne che fosse una decisione ingiusta e sfidò l’imperatore, celebrando segretamente i matrimoni, quindi è considerato un cupido. Quando seppero di ciò, l’imperatore lo imprigionò e lo condannò a morte.

Mentre trascorreva le sue giornate in carcere, Valentin strinse amicizia con la figlia del carceriere, al punto da innamorarsi profondamente, tuttavia, il suo amore non durò, poiché quando l’imperatore venne a conoscenza di detta amicizia gli ordinò di picchiare e decapitare il 14 febbraio. 

Le foto di Kate Middleton senza trucco, scarpe da ginnastica e pantaloncini da rugby attillati

Quello che pochi sapevano è che prima di morire perché già condannato a morte, Valentín aveva scritto una lettera d’addio alla sua amata con la firma “del tuo amore: Valentín”.

Per questo e da quando papa Gelasio I ha nominato il 14 febbraio festa dell’amore e della comunione, San Valentino è considerato il santo patrono degli innamorati, poiché ha saputo dare la vita per unire davanti a Dio migliaia di coppie.

Il serial killer brasiliano assolto dal crimine della moglie si è recato negli Stati Uniti, ha ucciso tre donne ed è fuggito nel suo paese

San Valentino in America Latina

  • In Argentina si chiama San Valentino e si celebra il 14 febbraio. 
  • In Bolivia , il 21 settembre si celebra la cosiddetta Giornata dell’Amore e dell’Amicizia .
  • In Brasile , il cosiddetto Dia dos Namorados (giorno della coppia) è il 12 giugno.
  • In Cile si celebra il 14 febbraio , San Valentino o San Valentino.
  • In Colombia non si festeggia il 14 febbraio ma a settembre.