La Colonia Dignidad rimane un capitolo oscuro della storia legale tedesca

Torture e abusi su minori sono solo due dei crimini commessi nella Colonia Dignidad, una setta tedesca in Cile nota come. A partire dagli anni ’70, Hartmut Hopp e Reinhard Döring hanno fatto parte della leadership della Colonia. Attualmente vivono in Germania, ma le autorità tedesche non mostrano alcun interesse nel ritenerli responsabili dei loro crimini.

All’inizio del 2019, le indagini su Hopp e Döring sono state archiviate. Questa battuta d’arresto ha scosso la fiducia dei sopravvissuti e dei testimoni nel sistema giudiziario tedesco. Molti erano disposti a testimoniare nei procedimenti, ma sono stati semplicemente ignorati. L’appello dell’avvocato Petra Schlagenhauf, partner dell’ECCHR, contro questa decisione è stato respinto nel dicembre 2020. L’ECCHR ha presentato un reclamo disciplinare. Le persone interessate hanno anche presentato una richiesta di esame legale.

"Il trucco e il filtro fanno miracoli per te": Adamari López mostra il suo viso naturale e fa esplodere i social

Il caso

Hartmut Hopp era il medico di Colonia e “braccio destro” di Paul Schäfer, fondatore e leader tedesco della setta. Hopp rappresentava la Colonia anche negli affari esterni. Nel 2011 è stato condannato in Cile a cinque anni di reclusione per aver favorito l’abuso sessuale di minori, ma è sfuggito alla punizione fuggendo in Germania. Ex residenti della Colonia Dignidad e parenti delle vittime cilene ritengono che Hopp sia responsabile di altri crimini commessi a Colonia, come torture, abuso sistematico di psicofarmaci e omicidi. La decisione del procuratore tedesco, tuttavia, significa che per il momento Hopp non dovrà affrontare conseguenze legali per i suoi presunti crimini.

Il look di Georgina Rodríguez per sorprendere Cristiano Ronaldo: senza trucco e a piedi nudi

Reinhard Döring è stato uno dei primi tedeschi a seguire Schäfer in Cile per contribuire alla creazione dell’insediamento. Döring era uno dei leader della Colonia Dignidad. Conosceva bene ciò che accadeva nell’insediamento ed era uno dei pochi residenti in contatto diretto con la DINA, la polizia segreta cilena. Tra il 1973 e il 1977, la DINA è stata il servizio di intelligence più influente del regime di Pinochet. La DINA era in parte di stanza nei terreni di Colognia Dignidad.

Tutto quello che c'è da sapere sui non-fungible tokens (NFT)

Il contesto

Colonia Dignidad, fondata nel 1961, era un insediamento tedesco in Cile simile a una fortezza che operava come una società parallela murata. Nell’insediamento sono state commesse gravi violazioni dei diritti umani per diversi decenni. Gli oppositori del regime di Pinochet sono stati fatti “sparire”, torturati e uccisi nell’enclave. Bambini tedeschi e cileni furono sottoposti a sistematici abusi sessuali. Gli abitanti venivano drogati con potenti psicofarmaci.

Cosa c'è dentro un NFT e cosa stai comprando esattamente

L’ECCHR e il suo avvocato partner Petra Schlagenhauf, insieme a sopravvissuti e testimoni, hanno presentato denunce penali contro Hopp nel 2011 e Döring nel 2018. Le denunce sono state presentate ai pubblici ministeri di Krefeld e Münster. L’obiettivo principale degli interventi legali in Germania è quello di sostenere gli sforzi in corso in Cile per affrontare questi crimini.