Il serial killer brasiliano assolto dal crimine della moglie si è recato negli Stati Uniti, ha ucciso tre donne ed è fuggito nel suo paese

Un serial killer brasiliano, morto in un incidente aereo del 2005, ha ucciso tre donne in Florida 20 anni fa, ha annunciato martedì la polizia.

Roberto Wagner Fernandes, che ha vissuto a Miami negli anni ’90 e nei primi anni 2000, potrebbe aver commesso altri omicidi, ha detto l’ufficio dello sceriffo della contea di Broward.

“Penso che ci siano altri casi là fuori, e questo fa parte delle nostre indagini in corso”, ha detto il detective della contea Zachary Scott.

La giustizia brasiliana ha accusato Fernandes di aver ucciso sua moglie nel 1996, ma ha finito per assolverlo. Successivamente si è trasferito a Miami, dove ha lavorato come assistente di volo e autista di autobus turistici.

La polizia ha identificato Fernandes come l’assassino di tre donne in Florida che soffrivano di tossicodipendenza e si prostituivano.

Le vittime

La prima vittima fu Kimberly Dietz-Livesey, il cui corpo fu ritrovato in una valigia nel giugno 2000.

Due mesi dopo, il corpo di Sia Demas è stato trovato in una borsa da palestra.

La terza vittima, Jessica Good, è stata pugnalata a morte e il suo corpo è stato trovato nella baia di Biscayne a Miami nell’agosto 2001.

Dopo essere diventato un sospettato della morte di Good, Fernandes è fuggito in Brasile, che secondo la polizia non ha un accordo di estradizione con gli Stati Uniti.

La morte del serial killer

Nel 2011, gli investigatori sono stati in grado di abbinare il DNA trovato sul corpo di Good con i campioni trovati sui corpi di Dietz-Livesey e Demas, e hanno ripreso a dare la caccia a Fernandes.

Dopo aver appreso che Fernandes, pilota con licenza, era morto in un incidente aereo nel 2005 mentre volava dal Brasile al Paraguay, gli investigatori hanno localizzato la sua tomba.

“Dovevamo confermare se la morte era reale o meno”, ha detto il sergente Nikoli Trifonov. “Le persone possono fingere la propria morte, soprattutto dopo aver commesso un omicidio”.

I suoi resti sono stati riesumati diversi mesi fa e le autorità statunitensi sono state in grado di confrontare in modo definitivo il suo DNA con quello dei tre omicidi in Florida.

Guida di viaggio per persone con disabilità