Il giovane amazzonico ha portato il padre sulla schiena per 6 ore per essere vaccinato contro il Covid-19

Un giovane indigeno dell’Amazzonia brasiliana ha camminato per 6 ore portando il padre sulla schiena, per portarlo a vaccinarsi contro il Covid-19

La commovente storia, diventata subito virale sui social network, è avvenuta nel 2021, ma è stata recentemente divulgata dal dottor Erik Jennings, che lavora con le comunità amazzoniche, dopo aver postato una fotografia dei suoi protagonisti sul suo account Instagram lo scorso 1 gennaio.

É Morto "Popeye": uno dei sicari più sanguinari di Pablo Escobar

“Il momento più memorabile del 2021”

Nella fotografia pubblicata sul social network, si vede un giovane di nome Tawy che tiene sulla schiena suo padre Wahu in mezzo alla giungla.

Nel descrivere l’immagine, Jennings ha definito la scena il “momento più memorabile del 2021”, spiegando anche i dettagli di ciò che ha osservato.

Questa è la dieta di Olga Tañón: la cantante ha perso 22 chili in cinque mesi con questo regime

“Tawy Zoé ha portato suo padre Wahu Zoé per il primo vaccino contro il covid-19.  Tawy ha portato suo padre per 6 ore all’interno di una foresta con colline, ruscelli e ostacoli alla nostra base”, ha detto il medico.

“Una volta che gli è stato somministrato il vaccino, ha rimesso suo padre sulla schiena e ha camminato per altre 6 ore fino al suo villaggio”, ha aggiunto.

La verità viene alla luce sull'incidente dell'influencer colombiano Yefferson Cossio che è rimasto invalido per 5 mesi

“L’anno 2022 sta arrivando e nessun caso di COVID-19 è stato registrato nella popolazione di Zoé”, ha concluso Erik Jennings.