Il dettaglio segreto nell’abbigliamento di Pablo Escobar che è stato rivelato da sua moglie

I segreti del narcotrafficante colombiano, Pablo Emilio Escobar Gaviria, vengono alla luce, 27 anni dopo la sua morte e, in questa occasione, è stata sua moglie Victoria Eugenia Henao, a svelare dettagli che pochi conoscevano sull’abbigliamento del signore della droga.

Insieme a una cartolina, la vedova di Escobar rivela: ” Pablo indossava le camicie che ho mandato a una sarta di Medellín per fare, comunque, una condizione indispensabile: il primo bottone della camicia a 10 centimetri dal collo in giù”, ha spiegato nel suo Conto Instagram.


Per completare la rivelazione sul modo di vestire il capo più importante del mondo, Henao ha anche assicurato che non gli piaceva indossare la cravatta, nemmeno nelle occasioni importanti: “Era semplice da vestire, la cosa più elegante che usava era una giacca di velluto a coste. Non era interessato all’acquisto di abiti firmati, era molto basilare nel suo modo di vestire. Molto semplice”, ha scritto in un altro post.

La trasformazione del fondatore di Amazon: ecco come appare Jeff Bezos la sua figura muscolosa sulla spiaggia


Tessuti e fragranze

Nelle sue rivelazioni , Victoria Eugenia ha anche rivelato quale fosse il tipo di tessuto preferito dal narcotrafficante, che ha acquistato in un famoso negozio di Antioquia, in Colombia: “Ha comprato il tessuto in negozi di successo, in toni pastello con una consistenza molto morbida”.

Ma Escobar non conosceva solo gli abiti poiché, oltre ad avere un modello di camicia specifico, il boss aveva anche delle fragranze caratteristiche: “Gli piaceva il profumo di diverse fragranze: Old Spice di Shulton, lozione Pino Silvestre e lozione Paco Rabanne”.

La critica che Gianluca Vacchi ha ricevuto per aver fatto la sfida di Anitta: "Né esotico, né erotico, piuttosto ridicolo"

Per quanto riguarda gli accessori, Escobar di solito non indossava catene, anelli o bracciali. Il suo stile era più minimalista: ” Il suo orologio era Casio, non indossava gioielli”, ha detto Victoria Eugenia nello stesso social network. 

I segreti vengono alla luce

Non è la prima volta che la famiglia di Pablo Escobar porta alla luce dettagli della vita del narcotrafficante e cioè la stessa Victoria Eugenia Henao ha pubblicato un libro rivelando anche come fosse all’interno del palazzo di Monaco, il famoso e lussuoso ‘attico’ che Pablo Escobar aveva.

Frida Sofía: Questa è la nipote di "Chapo" Guzmán che sogna di diventare una cantante

Secondo lui, quel posto costoso, “di circa 1500 metri di superficie”, aveva anche una piscina, “la prima costruita su un piano alto a Medellín. Al primo piano della casa, come rivelato, vi erano due terrazze, una con “una sala da pranzo per otto persone” e l’altra con “una stanza di pelle”.

Inoltre, rivela che il luogo aveva una cucina che aveva “una sala da pranzo ausiliaria”, la terza nella residenza, in quanto vi era anche “una sala da pranzo principale”. Il posto aveva anche una palestra, “attrezzata con macchine moderne”, una biblioteca e una sala principale, con “un divano modulare per 30 persone”, dice nel libro.

La dieta di Kate Middleton: ecco come mangia la moglie del principe William per mantenere la sua figura

Nei social network, piattaforma che usa per raccontare i dettagli della sua vita con Escobar, ha anche rivelato uno dei “grandi complessi” del marito: “ La sua altezza. Indossava scarpe speciali che aveva realizzato, che avevano un tacco nascosto alto 4 cm. Mio fratello lo infastidiva molto e lo chiamava banana. È stato l’unico momento in cui l’ho visto molto arrabbiato”, ha detto.