Foto intime scattate dal fotografo privato di Pablo Escobar

Édgar Jiménez Mendoza, conosciuto come ‘El Chino’, amico e fotografo personale del defunto signore della droga, conserva nel suo archivio un dietro le quinte di momenti poco conosciuti di Pablo Escobar.

Il fotografo della mafia’, come è conosciuto, ha fotografato tutti i tipi di incontri e celebrazioni, ed è stato uno dei coordinatori della campagna di Escobar per il Congresso.

Frida Sofía: Questa è la nipote di "Chapo" Guzmán che sogna di diventare una cantante
Foto: Edgar Jiménez

 

Mendoza è sopravvissuto al periodo peggiore della guerra per poter raccontare la sua storia. Per più di tre decenni, ha conservato nella sua casa un prezioso archivio intimo della vita quotidiana della sua famiglia e della vita sociale e politica del defunto trafficante di droga.

Foto: Edgar Jiménez

La sua lealtà incondizionata e la sua discrezione lo hanno portato a registrare la cerchia più intima di amici e familiari del capo del cartello di Medellín.

Hacker ruba 1,7 milioni di dollari di NFTs da OpenSea
Foto: Edgar Jiménez

Agli inizi della sua attività di fotografo, negli anni ’70, fu un militante dell’Anapo e registrò le campagne politiche del generale Rojas Pinilla, di sua figlia María Eugenia e dei suoi fansad Antioquia.

Foto: Edgar Jiménez

Più tardi, sotto la guida di Israel Santamaría, un ex deputato dell’Anapo e uno dei fondatori dell’M-19, si unì a una cellula clandestina della guerriglia, lavorando a compiti legati alla diffusione, alla stampa e alla fotografia.

L'inaspettato aiuto ricevuto da un uomo in una situazione di strada diventata virale mentre festeggiava i compleanni dei suoi cani
Foto: Edgar Jiménez

Ha anche partecipato come pioniere della pornografia locale, come primo fotografo della rivista Cuerpos, edita negli anni ’80 dall’alias El Poeta, che era l’addetto alle pubbliche relazioni di Escobar.

Ecco il video della intervista