La storia dell’ex ministro afghano che ora lavora come fattorino di cibo in Germania

Tre anni fa Sayed Sadaat (49) era il nuovo ministro delle Comunicazioni dell’Afghanistan, ma nel dicembre dello scorso anno ha deciso di lasciare il suo paese e trasferirsi in Germania in cerca di un futuro migliore. Oggi lavora come fattorino di cibo nella città tedesca di Lipsia.

La storia di Sadaat assume un significato poiché riflette ciò che molti afghani oggi sperano di ottenere lasciando il proprio paese dopo l’ ascesa al potere dei talebani : una vita migliore.

Dimitri Hérard, capo della sicurezza del palazzo presidenziale di Haiti, arrestato

Da ministro a fattorino

Secondo Sadaat raccontato a Reuters, sono passati tre anni da quando ha deciso di lasciare il governo afghano a causa di disaccordi con la stretta cerchia del presidente  Ashraf Ghani, fuggito dall’Afghanistan dopo la presa del potere da parte del gruppo fondamentalista islamico. 

Sadaat, di nazionalità afgana e britannica, assicura che alcuni amici e familiari lo hanno criticato per il suo lavoro, domanda che non gli interessa perché un lavoro è un lavoro: ” Non ho niente di cui sentirmi in colpa “, dice nel suo vestito arancione divisa della compagnia  Lieferando.

L'addio commosso alla figlia della regina Letizia: la principessa Leonor studierà nel Regno Unito

“Spero che anche altri politici seguano lo stesso percorso, lavorando con i cittadini invece di nascondersi, ha aggiunto.

REUTERS

Difficoltà a trovare lavoro

Nonostante la sua doppia cittadinanza e la possibilità di stabilirsi nel Regno Unito, Sadaat ha scelto di venire in Germania prima dell’entrata in vigore della Brexit perché il paese ha condizioni economiche migliori e sperava di ottenere un lavoro nel campo delle telecomunicazioni.

La variante "Mu" del Coronavirus provoca l'ondata più letale della pandemia in Colombia

Ma nonostante la laurea in informatica e un curriculum in uffici pubblici, non conoscere il tedesco rendeva difficile trovare un lavoro. La lingua è la parte più importante “, ha detto a Reuters l’ex ministro.

Così Sadaat frequenta lezioni di tedesco ogni giorno per quattro ore e poi inizia il suo turno serale di sei ore consegnando cibo a Lipsia. I primi giorni sono stati emozionanti, ma difficili “, ricorda, spiegando anche la difficoltà di imparare ad andare in bicicletta in mezzo alla città.

Presidente di Colombia: "Un gruppo di colombiani sapeva di un'operazione contro il presidente di Haiti"

Nonostante tutto, l’ex ministro delle Comunicazioni afghano è soddisfatto della sua nuova vita. Più esci e più vedi gente, più impari, ha aggiunto.

Secondo i dati dell’Ufficio federale tedesco per la migrazione ei rifugiati, le domande di asilo degli afgani nel Paese sono aumentate del 130% dall’inizio dell’anno. Tutti alla ricerca dello stesso Sayed Sadaat: un futuro migliore per sé e per le proprie famiglie.