“Mi hanno ucciso 15 o 20 volte”: Julio Iglesias ricompare in un’intervista radiofonica e svela il suo attuale stato di salute

Con sorpresa di molti, Julio Iglesias è ricomparso in un programma radiofonico e ha dato un esempio di quanto stia bene, smentendo le voci che circolavano da qualche anno sulla sua salute. E con spiccato buonumore, ha risposto come è “sopravvissuto” ricordando le volte in cui ha letto di essere morto.

Lontano dal suo paese natale, la Spagna, per 2 anni, l’ interprete di “Mi sono dimenticato di vivere” con la propria voce ha offerto alcuni brevi scorci della sua vita. Sebbene milioni di fan in tutto il mondo vorrebbero vederlo, non c’erano immagini dell’artista ispanico che ha battuto record di vendite record di tutti i tempi.

La sua grande amicizia con un giornalista spagnolo gli ha permesso di tornare dal vivo e riascoltare alcune delle voci più privilegiate nel mondo dello spettacolo musicale.

Figli di Luis Miguel: Michelle Salas rivela una foto inedita con suo fratello Daniel nel giorno del suo compleanno

Julio Iglesias afferma che “è all’inferno”

Dopo essere stato lontano dal palco, Julio Iglesias si è rifugiato tra le sue due ville nella Repubblica Dominicana ea Miami. E da quest’ultima città, il cantante è apparso nel programma radiofonico “El Partidazo de Cope” in Spagna per augurare il meglio al suo grande amico Pepe Domingo Castaño, nella presentazione del suo nuovo libro.

La superstar è stata incaricata di scrivere il prologo di “Finché non ho finito le parole” ea 78 anni è stato ascoltato con vigore e di ottimo umore. “Buona notte in Spagna, buon pomeriggio qui a Miami”, ha detto per chiarire dove si trovava, quando gli è stato chiesto dalla conduttrice Juanma Castaño.

E così è iniziata una breve ma divertente conversazione con il cantante, in cui ha svelato la verità sul suo stato di salute. Usando il suo caratteristico buonumore, ha chiarito cosa molti si aspettavano: “Sono molto meglio di quello che sento là fuori. Guarda, ogni volta che leggo come sto mi spavento, perché da quando sono stato ucciso 15 o 20 volte, non so come sopravvivo ”.

La polizia indaga su Britney Spears per violenza contro una collaboratrice domestica

A conferma di quanto si sente bene, Julio Iglesias ha scherzato di nuovo e ha chiarito che sta molto bene. « Sono, come direbbe un buon galiziano, all’inferno. Vedi se sto bene, tra tre o quattro mesi comincerò a cantare, se Dio vuole, cioè sono perfetto”, ha dettagliato la rivista Lecturas.

Sebbene non abbia fornito i dettagli del suo grande annuncio che avrebbe significato che il cantante offrisse di nuovo i suoi migliori successi, ha lasciato quella promessa nell’aria per i suoi milioni di fan che vogliono vederlo sul palco.

La "Barbie Umana" subisce un contrattempo con la sua ultima operazione e assicura che non si sottoporrà a intervento chirurgico nel 2023


Dopo aver parlato della grande amicizia che lo unisce al giornalista, che ha descritto come un’ottima persona e professionista, ha ricordato come non poteva rifiutarsi di avere l’onore di essere il prologo del suo libro. “Mi ha mandato una lettera con 2.000 euro e ho detto ‘beh, scriverò qualsiasi cosa’. Mi ha mandato anche dei granchi (crostacei)”, ha detto scherzando e provocando risate tra gli ospiti presenti.

Ha chiarito che i dubbi sulle sue “cattive” condizioni hanno avuto origine in una foto in cui è stato catturato nel 2020, mentre passeggiava lungo la riva di una spiaggia con l’aiuto di due giovani in costume da bagno.

“Mi hanno visto con due ragazze molto belle, e il fatto è che mi ero rotto la tibia e il perone e stavo con le gambe alzate per due mesi, ero magro, ero una merda, ma ora è finita, sto perfettamente bene “.

Karol G confessa di aver pianto molto per le critiche al suo peso: ha perso 13 chili con questo metodo

Abituato alle voci sulla sua morte, Julio Iglesias si è preso il tempo di sottolineare l’importanza di vaccinarsi in questa pandemia, sottolineando che si prende cura del Covid-19 come qualsiasi “persona intelligente”, ha ricordato il portale Yahoo News.


Ha anche chiarito che non ha paura di, ma piuttosto rispetta questa malattia. “Temo che le persone intelligenti abbiano, cioè, come si parli così tanto che sono in preda al panico per il Covid-19 e le persone esagerano molto. Era un piccolo commento (…) In effetti, mi prendo cura di me stesso, perché sono vulnerabile, come è vulnerabile chiunque abbia la mia età. Ma ho rispetto per lui, così come le persone, che dovrebbero essere vaccinate ”.