Luis Fonsi chiarisce le voci sulla presunta tensione con Daddy Yankee

Dopo il successo del brano “Despacito”, una collaborazione tra Luis Fonsi e Daddy Yankee, social network e media specializzati nell’intrattenimento hanno iniziato a parlare di presunti problemi tra i due artisti.

A quel tempo, si ipotizzava che la tensione tra i due fosse dovuta ai guadagni economici che la canzone aveva generato e che questa situazione li tenesse separati. 

Tuttavia, a quattro anni dalla sua uscita, Fonsi ha rotto il silenzio e ha chiarito tutti i commenti sorti intorno al suo rapporto con il reggaeton. Infatti, ha negato che ci fosse una rivalità tra i due e che in nessun momento hanno smesso di parlare.

Non è successo niente. Penso che sia stato un po’creato da alcuni media”, ha detto l’interprete di “Echame la culpa” durante un’intervista al programma messicano “Ventaneando”.


“Daddy Yankee è mio fratello”

Luis Fonsi, che sta promuovendo di recente la sua nuova canzone ” Vacío”, ha detto di non sapere come sia nata la notizia del suo “fastidio” con l’interprete di “Dura” e “Con calma”.

“Tutto quello che è venuto fuori, la verità è che non ho capito perché è uscito. Perché Daddy Yankee è mio ‘brother’, è il mio partner e gli auguro sempre il meglio”, ha detto il cantante.



Il portoricano ha anche sottolineato che dopo il successo di “Despacito” si è incontrato con lui in più occasioni per interpretare la canzone in duetto e ha reso evidente la sua ammirazione per il famoso cantante di musica urbana.

“L’ho cantata di recente al suo concerto, eravamo insieme. Quando l’ho invitato al mio concerto è andato e l’abbiamo cantata insieme”, ha detto Fonsi.

Ammirazione 

Il portoricano ha colto l’occasione per esprimere la sua ammirazione per Daddy Yankee, considerato uno degli esponenti più rappresentativi del genere reggaeton.

Per me è uno dei più grandi artisti che esista in qualsiasi genere. Non solo del genere urbano, ma di qualsiasi genere (…). È un grande amico; abbiamo condiviso molte volte. Spero che un giorno io può collaborare con lui “, ha detto Fonsi.

"Non sono qui per essere la schiava di nessuno": Britney Spears testimonia per caso sulla sua tutela legale