LEGO ha presentato il primo prototipo di blocco creato con plastica riciclata

Il Gruppo LEGO ha presentato un prototipo di blocco realizzato con plastica riciclata, un passo importante nell’obiettivo del marchio di realizzare prodotti con materiali sostenibili.

Questo primo prototipo è stato creato con plastica di polietilene tereftalato (PET) proveniente da bottiglie di plastica riciclate e, secondo LEGO, soddisfa tutti i suoi severi requisiti di qualità e sicurezza, con i quali ha prodotto fino ad oggi tutti i suoi prodotti.

Il materiale PET riciclato proviene da fornitori negli Stati Uniti che utilizzano processi approvati dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti e dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) per garantire la qualità del materiale.

LEGO osserva che, in media, una bottiglia da un litro di plastica PET fornisce materia prima sufficiente per realizzare dieci blocchi LEGO 2 x 4.

Secondo LEGO, il team che lavora alla ricerca di soluzioni sostenibili per creare i suoi prodotti, conta più di 150 persone. Negli ultimi 3 anni, scienziati e ingegneri dei materiali di questo team hanno testato più di 250 varianti di materiali PET e centinaia di altre combinazioni di materie plastiche.

LEGO - Prototipo in plastica PET riciclata

Tutto questo lavoro ha portato a questo prototipo che oltre a soddisfare i loro requisiti di qualità e sicurezza, soddisfano anche i requisiti di gioco, inclusa la potenza di assemblaggio.

Parlando del nuovo prototipo di blocco creato con plastica riciclata, il vicepresidente per la responsabilità ambientale di LEGO Group, Tim Brooks, ha dichiarato: “ Siamo molto entusiasti di questo sviluppo. La sfida più grande nel nostro viaggio verso la sostenibilità è ripensare e innovare nuovi materiali che siano durevoli, resistenti e di alta qualità come i nostri mattoncini esistenti e che si adattino agli elementi LEGO prodotti negli ultimi 60 anni. Con questo prototipo possiamo mostrare i progressi che stiamo facendo “.

Camilo pubblica una foto di quando era bambino: guarda com'era prima di diventare famoso