FOTO: Il batterista dei Foo Fighters Taylor Hawkins è morto a Bogotà, in Colombia

In strane circostanze il suo corpo senza vita è stato trovato in un hotel nel nord di Bogotà.

Venerdì sera, le autorità hanno confermato ai giornalisti che Taylor Hawkins è morto. Il corpo senza vita del famoso musicista è stato trovato in un hotel nel nord di Bogotà.

Taylor Hawkins si era recato nella capitale per partecipare e chiudere il Festival Estéreo Pìcnic.

A quest’ora un corpo di investigazione della polizia giudiziaria e della scientifica di Medicina Legale si è trasferito all’hotel per eseguire la rimozione del corpo.

Attraverso le loro social network, il famoso gruppo ha confermato la morte dell’artista.

"Sei l'amore della mia vita": Rauw Alejandro apprezza il regalo speciale di Rosalía per San Valentino

“La famiglia dei Foo Fighters è devastata dalla tragica e prematura perdita del nostro amato Taylor Hawkins. Il suo spirito musicale e la sua risata contagiosa vivranno con tutti noi per sempre”, ha detto la band in un breve messaggio.

“I nostri cuori vanno alla moglie, ai figli e alla famiglia. Chiediamo che la sua privacy sia trattata con il massimo rispetto in questo momento inimmaginabilmente difficile”, ha aggiunto.

Un testimone che si trovava nell’hotel dove alloggiava il batterista ha raccontato ai giornalisti i momenti nel locale.

Maite Perroni rivela il vero motivo per cui Dulce María non ha partecipato all'incontro RBD

L’uomo ha detto che intorno alle 19:40, gli accademici sono arrivati per assistere una persona. Ha detto che all’epoca pensava che il motivo fosse lo scompenso dovuto all’altitudine di Bogotà.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Festival Estéreo Picnic (@festereopicnic)

“I paramedici sono arrivati in un’auto informale. Sono entrati attraverso il parcheggio. Pensavamo che loro (i Foo Fighters) sarebbero partiti per lo spettacolo a Briceño. Erano già le 7:40 di sera. Abbiamo pensato che fosse stato uno scompenso dovuto all’altitudine”, ha detto.

“Poi abbiamo pensato che se ne sarebbero andati tra le 8 e le 9:30, ma abbiamo visto l’auto del CTI arrivare e questo ci ha detto che c’era una persona morta dentro”, ha aggiunto.

Coincidenza? Natti Natasha copia lo stile di Anuel AA e si tinge i capelli di un verde fantasia

Hawkins, 50 anni, si è unito ai Foo Fighters nel 1997. Anni dopo formò una propria band chiamata Taylor Hawkins and the Coattail Riders, dove ebbe l’opportunità di cantare e suonare anche la batteria.

Tra i suoi successi, è stato votato come miglior batterista rock dalla rivista britannica Rhythm nel 2005. Detiene anche il record di uno dei batteristi più ricchi del mondo.

Secondo il sito web Hmong, ci fu una disputa tra Dave Grohl e il batterista William Goldsmith, che lasciò la band e rimase con il lavoro di batterista. “Grohl chiamò Hawkins per raccomandare un nuovo batterista, pensando che Hawkins non avrebbe lasciato i Morissette perché era una band più grande rispetto ai Foo Fighters, che stavano appena iniziando all’epoca”, dice il sito.

Gerusalemme: la melodia che ha fatto ballare il mondo nel mezzo della pandemia

Hawkins disse volontariamente che voleva essere un batterista in un gruppo rock, “poi fece un’audizione e successivamente entrò nella band. Il 18 marzo 1997, Hawkins fu annunciato come membro della band”, ha detto Hmong.