Camilo fa vibrare a Murcia nel suo primo concerto del tour spagnolo

Il cantante colombiano Camilo ha iniziato il tour spagnolo del suo ultimo album, “Mis manos”, mercoledì con un concerto presso lo stadio “Enrique Roca” di Murcia, che ha visto la partecipazione di più di 4.700 persone. Questa performance segna l’inizio di un tour che lo porterà in 22 città del paese fino a metà settembre. Il cantante colombiano ha iniziato la sua performance davanti alla “tribù” (come lui chiama i suoi fan) con la canzone “Favorito”.

La figlia di Eminem si dichiara non binaria: chiede di essere chiamata "Stevie"


Il successo senza precedenti che conferma che La Tribu, la sua legione di fan, era ansiosa di vederlo dal vivo, dopo due anni di attesa. E gli abitanti di Murcia sono stati i primi fortunati.  Emozionato ogni volta che il pubblico cantava il suo nome, alzando le braccia con il segno de La Tribu, Camilo cantava successi come Millones, El mismo aire e No te vayas.

"E dov'è Thalía?": Il cantante viene mostrato senza trucco e i fan reagiscono con ironia

“La donna a cui ho scritto tutte le mie canzoni”.

A metà del concerto e quasi a cappella, Camilo ha eseguito i primi versi di Machu Picchu prima di annunciare: “Murcia, con tutti voi: Evaluna“. Come una sorpresa che è stata annunciata dal momento in cui si sapeva che lo avrebbe accompagnato durante il tour, la moglie dell’artista è saltata sul palco per eseguire con lui Machu Picchu e Por primera vez, così come una canzone solista che Camilo ha descritto come “la mia canzone preferita del mio artista preferito”.

Ana Mena, concerti in Italia 2021

Camilo ed Evaluna sono una delle coppie preferite del momento, e basta vederli sul palco insieme per capire perché. “Capite già perché la amo così tanto?” disse un giovane per il quale, durante i minuti in cui era sul palco, non esisteva nessun altro. “Evaluna. La donna a cui ho scritto tutte le mie canzoni: quelle che avete già sentito e quelle che state per sentire”; con queste parole, l’ha congedata.

Quasi 7 anni dopo la morte di Gustavo Cerati: così appaiono oggi i suoi figli Lisa e Benito

Camilo lavora da più di dieci anni come compositore e artista tra l’America Latina e Miami. In Spagna, tuttavia, è conosciuto poco più di due anni.